Ultima modifica: 19 giugno 2019

UN SOGNO PER DOMANI … Alla ricerca dell’energia perduta

Gli alunni delle classi quinte delle sezioni A/B/C della scuola Primaria Gigante il 5 giugno,con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, presso il cinema Salerno, hanno presentato lo spettacolo  “Un sogno per domani- Alla ricerca dell’energia … perduta”  iniziativa che rientra nel progetto teatro e inserito nel calendario del giugno savese.

Il tema , la cura dell’ambiente ,come espresso nell’ Unità di apprendimento multidisciplinare del curricolo verticale  dal titolo “ Acqua, sole ,vento,che energie”, inserita nel PTOF della scuola.

Lo spettacolo ha raccontato tematiche più che attuali e di grande rilevanza per tutti noi e per le nuove generazioni come l’allarme planetario per i   vistosi  cambiamenti climatici ,  mediante  un viaggio  tra fiaba e realtà , a partire da realtà vicinissime e prossime  come la casa di “Giuanninu e Pasanedda” fino a raggiungere il fondale marino narrando le avventure di Ondina,una generosa sirena che sacrifica ciò che ha di più caro per il bene dell’umanità.

La serata si è aperta con la marcia festosa  delle majorettes che hanno impreziosito lo spettacolo  e coinvolto il pubblico.

Lo spettacolo ha riscosso il plauso da parte della Dirigente Dott.ssa Anna Cosima Calabrese e delle autorità intervenute ,Sindaco e Assessore alla cultura e allo spettacolo per il tema sviluppato ,per le capacità interpretative degli alunni ,per le belle coreografie curate dalla maestra di danza Gianna Musiello e per il coro diretto dal professore Bascià.

Con l’attività teatrale, modalità  educativa  affiancata alla didattica  ,alunni di classi diverse ,organizzati per gruppi di interesse e di compito, hanno avuto modo di esprimere la propria unicità e le proprie potenzialità ,a volte nascoste dietro forme di timidezza e di insicurezza.

Da sottolineare la generosa collaborazione dei genitori nella realizzazione delle scenografie , la messinscena dello spettacolo è stato il risultato di un impegno condiviso tra docenti, famiglie,ragazzi a conferma che la collaborazione tra diverse agenzie educative,scuola,famiglia, territorio genera  positivi processi di inclusione e risulta sempre vincente.




Accessibilità
Accessibilità